lux


retrocopertina






L.U.X.

 
Bologna. Gennaio 1980. Mensile di musica e tendenze locali.
Ideato e costruito alla Topographic via Clavature 20, Bologna

Le note di seguito riportate relative alla fanzine in questione sono tratte dall'articolo sulla stampa musicale contenuto nell'Espresso n. 50 del 1979

"SarÓ sul mercato da metÓ dicembre a Bologna. E' nata dall'esigenza di alcuni gruppi musicali e intellettuali di trovare un canale d'espressione diversa da quello del concerto e del disco. Intenzioni programmatiche: "seguire le situazioni musicali locali e allo stesso tempo stabilire relazioni con esperienze in corso negli Usa e soprattutto in Germania". Sono previsti altri due numeri: Lux interior (politica) e Luxury (sesso)."

Sinceramente ignoro se al L.U.X. electric, siano seguiti o meno gli altri numeri annunciati.

Un breve accenno  alla pubblicazione la possiamo trovare nella testimonianza di Renato De Maria, uno dei creatori insieme a Huber, Raffini e Lavagna dei Gaz Nevada, nel libro "Non disperdetevi 1977-1982 San Francisco, New York, Bologna" Arcana 2003.